Come leggere il sensore di flessione con Arduino

Come leggere il sensore di flessione con Arduino

In un post precedente abbiamo visto Come costruire un sensore di flessione in modo artigianale. In questo post vedremo Come leggere il sensore di flessione con Arduino Nano.


Come leggere il sensore di flessione con Arduino

Premessa

Data la natura “artigianale” del sensore, le misurazioni rilevate potrebbero essere differenti e comunque non affidabili come un sensore acquistato.
Il circuito che andremo a realizzare ci permetterà di visualizzare una variazione dei valori letti del Flex Sensor, applicando una flessione, sul Monitor Seriale dell’IDE di Aduino.

Materiale occorrente

Questo è quello che ci occorre per poter procedere alla realizzazione del circuito

Come leggere il sensore di flessione con Arduino occorrente

  • Flex Sensor: vi rimando alla guida che mostra come crearne uno fai da te a questo link (se preferite potete prenderne uno già pronto su Amazon o eBay)
  • Arduino Nano ATmega328P: lo abbiamo già conosciuto in questo post (acquistabile su AmazoneBay)
  • Resistenza 10Kohm: (acquistabile su AmazoneBay)
  • Breadboard: basetta forata sperimentale (acquistabile su AmazoneBay)
  • Jumper Wire: cavetti (acquistabili su AmazoneBay)
  • Arduino IDE: ambiente di sviluppo per programmare il micro controllore Arduino (per l’installazione e la configurazione vi rimando a questi post)

Montaggio e collegamenti

Colleghiamo uno dei piedini del Flex Sensor al PIN 5V, uno dei piedini della resistenza al PIN GND e gli altri due piedini che restano da collegare, del sensore di flessione e della resistenza, insieme al PIN A0

COLLEGAMENTO PIEDINI
Flex Sensor Resistor Arduino UNO
1 5V
1 GND
2 2 A0

Questi i collegamenti realizzati con fritzing

Come leggere il sensore di flessione con Arduino circuito fritzing


Come leggere il sensore di flessione con Arduino

Sketch e Lettura dei dati

Questo semplice sketch permette di leggere i dati dal PIN analogico A0 della board Arduino e di inviarli sul monitor seriale per poterli visualizzare:

Il codice è abbastanza semplice da capire. Con la funzione analorRead(A0) non facciamo altro che leggere il valore presente sul piedino A0, della board Arduino, e assegnarlo alla variabile sensorValue.
Successivamente stampiamo il valore della variabile sul Monitor Seriale

Ora che abbiamo effettuato i collegamenti e visto il codice, non ci resta che caricare lo sketch su Arduino.

Selezioniamo la board da Strumenti -> Scheda -> Arduino Nano

Come leggere il sensore di flessione con Arduino selezione scheda

Selezioniamo il processore da Strumenti -> Processore -> ATmega328P

Come leggere il sensore di flessione con Arduino selezione processore

Dopo la board e il processore selezioniamo la porta su cui è collegato Arduino da Strumenti -> Porta -> COM03 (N.B.: il nome della porta può essere differente)

Come leggere il sensore di flessione con Arduino selezione porta

Copiamo lo sketch, che abbiamo visto prima, in Arduino IDE e carichiamolo sulla board Arduino cliccando sul pulsante Carica (contrassegnato da una freccia rivolta verso destra).

Come leggere il sensore di flessione con Arduino carica sketch

Se non viene visualizzato nessun messaggio di errore vuol dire che lo sketch è stato caricato correttamente.
Ora no ci resta che visualizzare i dati utilizzando il Monitor Seriale.
Per avviarlo clicchiamo su Strumenti -> Monitor Seriale

Come leggere il sensore di flessione con Arduino avvio monitor seriale

Dopo qualche secondo, sul Monitor Seriale, saranno visualizzati i dati provenienti dal Sensore di flessione.
Se proviamo a flettere il sensore vedremo variare i dati che dalla board Arduino vengono inviati sulla Monito Seriale:

Come leggere il sensore di flessione con Arduino valori letti

Bene, abbiamo visto Come leggere il sensore di flessione con Arduino. Nei prossimi post vedremo come utilizzare le letture dei valori del Flex Sensor per pilotare un Servo Motore.

Se avete dubbi, domande o critiche da fare, non esitate ad utilizzare i commenti o le pagine social.

A presto 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *